Lotteria degli scontrini 2021 modalità di partecipazione e riscossione

Lotteria degli scontrini 2021 modalità di partecipazione e riscossione, ecco tutte le info sulla novità del prossimo anno.

Nasce la Lotteria degli Scontrini, di cui avevamo già parlato nell’articolo del Cash Back, ecco la normativa che la regolamenta.

Ma come funziona?

Andiamo per gradi:

  • tutte le persone che vogliono partecipare, devono registrarsi sul portale governativo della Lotteria degli Scontrini
  • Per registrarsi basta inserire il Codice fiscale nell’apposito form, e sarà possibile ricevere il proprio Codice gioco da stampare e/o scaricare.
  • Il codice dovrà essere giocato ogni volta che si fa la spesa, facendolo passare in cassa (solo presso le attività che hanno aderito)
  • per comodità, vi consigliamo di usare Stocard per la memorizzazione, che ha già previsto l’apposito spazio tra le sue card

Regole del gioco

Le regole sono queste:

  • 1 codice gioco ogni euro speso, per ricevere il primo codice bisognerà aver speso almeno un euro pieno (non 0.99 €)
  • Ogni importo superiore a 1€ che avrà come decimali almeno 49 centesimi, darà diritto ad un codice gioco aggiuntivo (Es. 0.99 € nulla, 1.01 € 1 codice, 1.48€ sempre uno codice, 1.49 € 2 codici)
  • massimo 1.000 codici per scontrino, se comprate una bici da 1.199€, 1.000 codici e poi basta.
  • Ogni scontrino fatto può avere massimo 1.000 codici, quindi 100 scontrini fatti in un mese da 1.000 codici gioco, daranno la possibilità di giocare 100.000 codici gioco
  • Tutti i prodotti per il cui acquisto, è necessario il codice fiscale, non aderiranno alla lotteria e quindi al cumulo imponibile per l’attribuzione dei codici gioco
  • Non faranno parte della lotteria, gli scontrini effettuati ai fini d’impresa e per gli acquisti online

Ci saranno due tipi di estrazioni:

  • Ordinarie: ovvero per tutti gli acquisti, premia solo il consumatore
  • Zerocontanti: riservata a chi acquista con strumenti elettronici, premia sia il consumatore sia l’esercente

Le estrazioni

Come dicevamo, le estrazioni saranno

  1. settimanali
  • estrazioni settimanali “ordinarie” con sette premi da 5.000 euro ciascuno
  • estrazioni settimanali “zerocontanti” con 15 premi da 25.000 euro per i consumatori e 15 premi da 5.000 euro per gli esercenti

2. mensili

  • estrazioni mensili “ordinarie” con 3 premi
  • estrazioni mensili “zerocontanti” con 10 premi per il consumatore e 10 premi per gli esercenti.

Infine quelle annuali

  • “ordinaria” con un premio
  • “zerocontanti” con un premio per il consumatore e un premio euro per l’esercente.

Tipo di premi

Come dicevamo, le estrazioni “ordinarie” premiano solo i consumatori, ecco i premi messi in palio:

  • sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno.

Le estrazioni “zerocontanti”, che premiano sia l’esercente sia il consumatore, prevede questi premi:

  • quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
  • dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

Processo di riscossione dei premi:

Prima cosa: registratevi all’agenzia delle dogane, per farlo meglio avere uno SPID.

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli potrà effettuare il pagamento esclusivamente mediante bonifico bancario o, per i soggetti sforniti di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.
L’Agenzia invia sempre ai vincitori una raccomandata AR o una PEC. I

Per questo è importante essere registrati, e aver aggiornato i dati con email e pec (se in vostro possesso).


L’Agenzia darà notizia formale della vincita:

  1. all’indirizzo di posta elettronica certificata del vincitore (se fornita, come sopra detto)
  2. tramite raccomandata con avviso di ricevimento all’ultimo indirizzo di residenza del vincitore disponibile nell’ANPR – Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente ovvero in Anagrafe Tributaria.

Nel caso 1) il vincitore dovrà, a pena di decadenza, entro 90 giorni dalla ricezione del messaggio di posta elettronica certificata, comunicare le modalità di pagamento prescelte.

Nel caso 2) il vincitore dovrà, a pena di decadenza, recarsi entro 90 giorni dalla ricezione della raccomandata presso l’Ufficio dei monopoli territorialmente competente in base al proprio domicilio fiscale per l’identificazione e l’indicazione delle modalità di pagamento.

Chi si è registrato nell’area riservata del portale – tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o, anche, CNS (Carta Nazionale dei Servizi), Fisconline o Entratel – potrà lì verificare se ha vinto.

Lascia un commento

Chiudi il menu